ANSA – Oct. 6, 2015

MILANO (ANSA) – MILANO, 6 OTT – Il data center sorgerà su un’area di 100.000 metri quadri e sarà il più grande data center in Italia e il più avanzato in Europa. Punta ad avere un ruolo importante nello sviluppo europeo dell’economia digitale, posizionandosi fra i principali player a livello internazionale grazie alla centralità nel Sud del Vecchio Continente e nell’area del Mediterraneo. ”Ho sempre creduto nelle potenzialità dell’Italia e investito nel suo sviluppo. Questo nuovo progetto si inserisce in un contesto importante di evoluzione infrastrutturale del Paese, che mi piace e sono felice di poter supportare, partendo dalla consapevolezza del ruolo sempre più centrale e strategico dei data center”, osserva Sawiris, che partecipa all’iniziativa attraverso Orascom Tmt Investment e Accelero Capital, entrambe socie di Acdc Fund. ”Ritengo – aggiunge il magnate egiziano, ex proprietario di Wind e presente nella Penisola con Italiaonline-Seat – che Supernap Italia possa essere considerata a tutti gli effetti una porta di ingresso privilegiato sul futuro per tutte le imprese, una risposta concreta e di altissima qualità alle loro necessità di innovazione”.(ANSA).

{:}{:it}

ANSA – Oct. 6, 2015

MILANO (ANSA) – MILANO, 6 OTT – Il data center sorgerà su un’area di 100.000 metri quadri e sarà il più grande data center in Italia e il più avanzato in Europa. Punta ad avere un ruolo importante nello sviluppo europeo dell’economia digitale, posizionandosi fra i principali player a livello internazionale grazie alla centralità nel Sud del Vecchio Continente e nell’area del Mediterraneo. ”Ho sempre creduto nelle potenzialità dell’Italia e investito nel suo sviluppo. Questo nuovo progetto si inserisce in un contesto importante di evoluzione infrastrutturale del Paese, che mi piace e sono felice di poter supportare, partendo dalla consapevolezza del ruolo sempre più centrale e strategico dei data center”, osserva Sawiris, che partecipa all’iniziativa attraverso Orascom Tmt Investment e Accelero Capital, entrambe socie di Acdc Fund. ”Ritengo – aggiunge il magnate egiziano, ex proprietario di Wind e presente nella Penisola con Italiaonline-Seat – che Supernap Italia possa essere considerata a tutti gli effetti una porta di ingresso privilegiato sul futuro per tutte le imprese, una risposta concreta e di altissima qualità alle loro necessità di innovazione”.(ANSA).